Reggio Calabria
 

Città Metropolitana e MArRC di Reggio Calabria insieme a Paestum per la ‘Borsa Internazionale del Turismo Archeologico’: siglato accordo

La Città Metropolitana ed il Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria saranno insieme a Paestum per lo sviluppo del territorio. Questa mattina, il sindaco Giuseppe Falcomatà ed il Direttore Carmelo Malacrino, nella sede storica di Palazzo Alvaro, hanno siglato un accordo di collaborazione tra i due Enti finalizzato alla realizzazione di un'attività condivisa di promozione, valorizzazione e comunicazione del territorio che parte proprio con la partecipazione alla "Borsa Internazionale del Turismo Archeologico" che si terrà giovedì nella cittadina campana.
Per la Città Metropolitana di Reggio Calabria risulta strategico, infatti, promuovere e incoraggiare tutte le iniziative finalizzate allo sviluppo del territorio nonché alla tutela e alla promozione turistica e culturale anche attraverso le fiere nazionali e internazionali, con l'obiettivo di mettere in rete le risorse artistiche, architettoniche, paesaggistiche, naturalistiche, archeologiche e museali.

"La sinergia fra le diverse istituzioni - ha commentato il sindaco Giuseppe Falcomatà - è la strada da seguire per puntare alla crescita ed all'affermazione del nostro comprensorio. L'accordo siglato col Museo si inserisce, dunque, in una strategia complessiva che vuole creare condivisione per raggiungere il progresso etico, sociale, civile ed economico. Progresso che, inevitabilmente, deve passare dal turismo e dalle bellezze storiche, artistiche e naturali che fanno di Reggio e della sua area metropolitana un luogo unico in Europa e nel Mondo".
"E di bellezze - ha aggiunto il sindaco - il nostro Museo nazionale è pieno, tanto da registrare, con regolarità, un incremento notevole di presenze, confermandosi quale nucleo centrale per l'interesse e lo studio della Magna Grecia in tutto il bacino Mediterraneo".
L'incontro fra i due Enti, quindi, si nutre proprio di un percorso di diffusione e promozione culturale attraverso iniziative che saranno di volta in volta condivise per rafforzare l'immagine positiva del territorio contribuendo, in questo modo, alla definizione di un'offerta culturale integrata capace di valorizzare le grandi potenzialità di sviluppo del territorio.

"Il protocollo di intesa siglato oggi - sottolinea lo stesso Malacrino - segna il consolidamento delle già fruttuose sinergie tra la Città Metropolitana e il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. Questo accordo ci vedrà presenti, in uno stand congiunto, a Paestum, nel più importante Salone Internazionale dedicato al patrimonio archeologico mondiale e alla sua valorizzazione. Un'occasione prestigiosa, non solo per riflettere sulle peculiarità artistiche della nostra regione, simboleggiate dai magnifici Bronzi di Riace, ma anche per mostrare ai buyer del turismo nazionale e internazionale quanto sia ricca e suggestiva la storia della nostra Calabria".
"Il MArRC - conclude il direttore del museo - racconta questa storia e reca le testimonianze delle civiltà che hanno abitato il territorio su cui oggi si estende la Città Metropolitana: non solo Reggio, ma anche Palmi, Gioia Tauro, Rosarno, Locri e Monasterace. Ringrazio il Sindaco Giuseppe Falcomatà per questo protocollo di intesa e sono certo che, da oggi in poi, la nostra rete istituzionale sarà più forte: insieme, potremo essere più incisivi nella divulgazione del sapere, nella promozione della cultura, nella visione di una Città positiva, che tutti noi possiamo contribuire, con il nostro impegno, a costruire".