Reggio Calabria
 

Michela Calabrò eletta presidente dell’Arcigay di Reggio Calabria “I due mari”

Lo scorso 20 ottobre 2018 si è tenuto presso la Pinacoteca Civica il 5° Congresso Provinciale per il rinnovo degli organi di governo del Comitato Arcigay "I Due Mari". L'associazione si è riunita in plenaria sia per avviare i lavori in vista del prossimo congresso nazionale previsto a metà novembre a Torino, sia per eleggere il nuovo consiglio direttivo provinciale che per i prossimi tre anni guiderà l'associazione. Presenti Demetrio Delfino e Antonio Ruolo, rispettivamente Presidente e Vicepresidente del Consiglio Comunale di Reggio Calabria, Irene Calabrò, Assessore alla Programmazione Economica e Finanziaria, ai Tributi, alla Valorizzazione del patrimonio storico-artistico, alla Partecipazione e alla Cittadinanza attiva del Comune di Reggio Calabria, Paola Carbone Consigliera di parità alla Città Metropolitana, oltre a rappresentanti delle associazioni cittadine come ARCI e AGEDO, e dei sindacati come SUL.

Dopo sei anni di presidenza e consiliatura nazionale Lucio Dattola, già un anno fa, aveva formalmente comunicato all'associazione che non avrebbe presentato alcuna candidatura, per agevolare un percorso di crescita, cambiamento e rinnovamento di Arcigay RC, garantendo comunque il proprio supporto personale ed associativo al futuro direttivo. Al suo posto è stata eletta Michela Calabrò che avrà a fianco una squadra composta da 12 persone, tra vecchi e nuovi soci, per un impegno che si rinnova nei confronti della comunità LGBTI* e di tutta la città.

L'associazione "vuole ringraziare pubblicamente tutta Reggio e le istituzioni in primis per l'affetto, la vicinanza e la sensibilità dimostrata verso l'azione svolta negli anni passati e verso le istanze portate avanti intorno ai temi delle pari opportunità, della non discriminazione e dei diritti delle persone LGBTI* su cui si è sviluppata una straordinaria convergenza che ci spinge a proseguire fiduciosi nel nostro cammino. Un cammino che non sarebbe stato possibile senza la visione e il coraggio dimostrati da Lucio Dattola, fondatore dell'associazione e animatore di tutte le sue più lungimiranti attività, con risultati che sono visibili a tutti: basti solo ricordare il primo Gay Pride calabrese svoltosi nel 2014 e l'approvazione del Registro per le Unioni Civili.

A tal proposito, il Comitato "I Due Mari" convocherà un'assemblea straordinaria dei soci per terminare le procedure congressuali con il voto dei collegi dei Garanti e dei Revisori dei Conti, per approvare modifiche allo statuto e per conferire la presidenza onoraria a Lucio Dattola come segno di affetto, stima e dovuto riconoscimento rispetto a un'azione politica che ha lasciato un'impronta profonda di cambiamento culturale in tutta la città".