Fronte del Palco
 

Catanzaro, cresce l’attesa per “Madama Butterfly”: l’opera di Puccini chiuderà la stagione del Politeama

Cresce l'attesa dei melomani di tutta la Calabria per l'allestimento della Madama Butterfly in programma al Politeama di Catanzaro sabato 4 maggio. L'opera di Puccini chiuderà la stagione artistica 2018-2019.
Il cast artistico è stato definito e il Politeama si è assicurato – sottolinea il sovrintendente Gianvito Casadonte – artisti di primissimo livello, a cominciare dalla straordinaria interprete della protagonista Cio-Cio-San.
Toccherà ad Amarilli Nizza, soprano tra I più apprezzati sulla scena internazionale, fare vibrare le corde dell'emozione, intepretando il ruolo immortale della geisha giapponese.
Amarilli Nizza è trisnipote del soprano falcon Medea Mei Figner, che fu la musa di Čajkovskij. Sin da bambina comincia lo studio del pianoforte e poi del canto con la nonna Claudia Biadi. Nel 1993 vince giovanissima il concorso Mattia Battistini ed esordisce nel ruolo di Madama Butterfly (Cio-Cio-San) di Puccini al Teatro Flavio Vespasiano di Rieti.

In Spagna ha cantato a Maiorca (Tosca, 2005), a Oviedo Un ballo in maschera al Teatro Campoamor nel 2009 e all'Opera di Oviedo inMadama Butterfly nel 2014), a Siviglia (Madama Butterflynel 2012), a Pamplona (Madama Butterfly, 2012) e al Gran Teatre del Liceu di Barcellona (Madama Butterfly nel 2013 e Il Tabarro in versione concerto, 2014).
In Germania ha debuttato nel 2003 con Aida alla Deutsche Oper di Berlino, dove è ritornata nel 2005 con Pagliacci e nel 2007 conSuor Angelica. Inoltre ha debuttato nella Staatsoper di Amburgo (2011, Macbeth; 2013, I due Foscari), all'Opera di Lipsia (2011 e 2012, Macbeth; 2013 e 2014, Nabucco 2014, Tosca 2014) e alla Semperoper di Dresda (2012, Tosca; 2013 Macbeth).
Amarilli Nizza ha lavorato con grandi direttori, solo per citarne alcuni: Daniel Oren, Eve Queler, Alain Guingal, Donato Renzetti, Kery-Linn Wilson, Steven Mercurio, Nikša Bareza, , Zubin Mehta, Myung-Whun Chung, Roberto Abbado.
E registi quali: Franco Zeffirelli, Pier Luigi Pizzi, Saverio Marconi, Vivien Hewitt, Stefano Vizioli, Stephen Lawless.