Cosenza
 

Accecato dalla gelosia chiude la compagna nel pollaio: arrestato romeno nel Cosentino

Insulti, minacce, schiaffi e calci in bocca alla compagna fino a romperle i denti. E' successo a Corigliano Calabro, in provincia di Cosenza, dove un romeno di 50 anni è stato arrestato dai carabinieri per i maltrattamenti alla convivente sua connazionale iniziati nei primi mesi del 2018, spesso alimentati dall'abuso di alcolici. Accecato dalla gelosia, il 31 dicembre scorso ha insultato la donna che le aveva chiesto di invitare dei connazionali in casa loro per festeggiare il capodanno. Prima l'ha accusata di volerlo tradire in casa sua, poi l'ha presa di forza rinchiudendola nel pollaio dell'abitazione facendole trascorrere tutta la sera all'interno. Pochi giorni più tardi, dopo l'ennesimo litigio, l'uomo ha colpito la vittima con schiaffi e pugni, sferrandole dei calci sullo sterno con le scarpe antinfortunistica lasciandola sanguinante a terra. Portata in ospedale e ricoverata d'urgenza con lesioni su tutto il corpo e una contusione polmonare, la donna ha finalmente denunciato il compagno ora in carcere.