Catanzaro
 

Salvini continua il suo tour in Calabria: “Ndrangheta? Va spazzata via con le buone o con le cattive”

Salvini Cz 2"Della Calabria non interessa a nessuno? Forse agli altri, a me sì'". Lo ha detto Matteo Salvini a Catanzaro rispondendo ad una domanda dei giornalisti sull'affermazione di Giancarlo Giorgetti ieri sera in tv secondo il quale della Calabria "non interessa niente a nessuno". "Non vedo - ha aggiunto - altri segretari di partito. Ero qui ieri e sono qui anche oggi. E tornero' la settimana prossima. Io parlo del gemellaggio tra le due Reggio, Calabria ed Emilia, perche' la 'ndrangheta purtroppo si e' infiltrata ovunque. Fame di sicurezza, fame di buona sanita', i due temi da cui ripartiremo per la Calabria. E poi il lavoro e l'agricoltura, che e' fondamentale per il lavoro". "Le televisioni ed i grandi giornali - ha detto ancora Salvini - si occupano dell'Emilia Romagna perche' li la sinistra governa da 50 anni. Pero' oggi io non farei sette incontri in Calabria se non credessi che il voto qui e' fondamentale anche per mandare a casa un Governo che sta attaccato alla poltrona".

 

"Dopo il 26 gennaio saro' in ufficio, al lavoro, magari chiedendo consiglio agli altri governatori, a Zaia, Fedriga, Fontana, Solinas, Tesei, Borgonzoni. Vedremo di avere una squadra. La forza e' che gli amministratori della Lega fanno parte di una squadra. Quindi la Calabria non sara' sola, sara' parte di una squadra". A dirlo e' stato Matteo Salvini, stamani a Catanzaro. In merito ai rapporti con l'Europa, il leader della Lega ha sostenuto di "guardare a cosa possiamo fare noi. Qui in Calabria - ha aggiunto - mi risulta che la pessima amministrazione uscente del Pd abbia speso solo una piccolissima parte dei miliardi messi a disposizione dell'Europa. E questo e' un delitto nei confronti della Calabria e dei calabresi. Bisogna rivedere alcune norme che strangolano l'economia calabrese. Pero' poi ci vogliono dei politici calabresi che usano bene i soldi e le norme a disposizione. Se non usi i soldi che arrivano ed accumuli tre miliardi di euro di buchi in sanita', io fossi uno del Pd avrei vergogna a farmi vedere in giro. Pero', fortunatamente, i cittadini votano tra una settimana e sara' un voto storico perche' la Lega non si era mai presentata in Calabria. Quindi ci saremo finalmente anche noi.

"La Consulta e' una delle ultime sacche di resistenza del vecchio sistema e dice che di legge elettorale, di Parlamento e di Governo possono occuparsi solo i partiti, no gli italiani. E' una scelta contro la democrazia. Poi si andra' a votare perche' questi litigano ogni giorno. La decisione della consulta ha allontanato la democrazia non il voto". Cosi' Matteo Salvini a Catanzaro.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha incontrato questa mattina, a Catanzaro, il Procuratore della Repubblica, Nicola Gratteri

"Siamo col procuratore Gratteri, vittima di tante minacce, come lo sono anch'io. Chiunque e' a disposizione per ripulire e rilanciare la Calabria e' mio fratello. Quindi ritenevo un piacere ed un dovere portargli il nostro sostegno". Lo ha detto Matteo Salvini dopo l'incontro con il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri. "Con Gratteri - ha aggiunto il leader della Lega - e' stato un incontro lungo, cordiale e positivo. Totale sostegno a chi fa lotta alla 'ndrangheta paese per paese".

"Questa mattina sono andato a bere un caffè con il procuratore Nicola Gratteri, che è in prima fila nella lotta alla criminalità organizzata. A Gratteri ho detto: 'contro la 'ndrangheta - che non è solo in Calabria - il 26 gennaio faremo il gemellaggio della pulizia, a Reggio Calabria come a Reggio Emilia. Contro la n'drangheta non è una lotta ma una guerra e in guerra vale tutto. Questa gente va spazzata via, con le buone o le cattive".

Il segretario della Lega, Matteo Salvini, ha incontrato questa mattina, a Catanzaro, anche il sindaco Sergio Abramo. L'incontro si e' tenuto a Palazzo De Nobili, sede del Comune capoluogo di regione. "Il sindaco di Catanzaro - spiega Salvini, parlando con i giornalisti - e' un ottimo amministratore, con le idee chiare. In Regione Calabria manca un piano spiaggia, ci sono debiti in sanita' di tre miliardi, manca un piano rifiuti, ci sara' un'emergenza rifiuti in molte citta' purtroppo gia' a febbraio, e quindi sto ragionando su quello che accadra' la settimana prossima, perche' le elezioni le vinciamo, il problema e' mettersi a lavorare subito. E Abramo comunque ha dimostrato di essere un ottimo amministratore locale".

"A Riace trovero' tanta gente perbene che, dopo tante chiacchiere, pensa di rilanciare Riace grazie ai calabresi e non grazie agli immigrati che sbarcano". A dirlo Matteo Salvini, prima di spostarsi a Riace

Un passaggio sul M5S:"Ci stanno pensando loro a distruggersi. Ci stanno pensando Grillo e Di Maio. Sia in Calabria che in Emilia Romagna la stragrande maggioranza dei loro elettori sceglieranno la Lega". "Sapete - ha aggiunto - quanti ne ho incontrati ieri a Lamezia che mi hanno detto che avevano votato Cinquestelle e che lo avevano fatto perche' alternativo al Pd. Allearsi con i dem e' stata una scelta suicida di Grillo e Di Maio. Raccoglieranno in cabina elettorale le conseguenze di questa scelta per la poltrona". "C'e' chi sceglie la poltrona - ha concluso Salvini - e chi molla sette ministeri per rimanere coerente".