Catanzaro
 

Lamezia, Cutrì: “Preoccupato per inagibilità del campo sportivo di Fronti, legalità significa anche ripristinare la normalità”

"Desta preoccupazione e sconcerto la perdurante inagibilità del campo sportivo di Fronti". Lo afferma Vincenzo Cutrì, ex consigliere comunale di Lamezia Terme. "Rimango allibito e incredulo – aggiunge - quando apprendo che i giovani di questa popolosa frazione di Lamezia Terme non possono servirsi dell'importante infrastruttura per praticare sport e svolgere una quotidiana attività di socializzazione".

"Ciò che mi lascia perplesso – osserva Cutrì – è, appunto, il persistere ti tale indecorosa situazione. Non si comprende perché una volta individuate le cause che impediscono il normale utilizzo del campo sportivo di Fronti, non vengano posti in essere gli opportuni rimedi e non si proceda, nel più breve tempo possibile, a sanare gli eventuali vizi".

"Sia la Commissione Straordinaria che gli uffici comunali – osserva Cutrì - dovrebbero procedere di pari passo per ripristinare la normalità e favorire l'esercizio dei legittimi diritti dei cittadini. E' questa la strada della legalità! Fare affermare il principio di legalità significa, nel caso specifico, non solo impedire l'utilizzo di strutture che non sono a norma o non presentano requisiti di sicurezza adeguati, ma anche quello di porre in essere gli opportuni accorgimenti per ripristinare la situazione quo ante e creare le condizioni affinché gli impianti sportivi siano nuovamente a disposizione dei cittadini. Altrimenti si tratterebbe solo di una sanzione punitiva non percepita dall'intera collettività".