Sorical, Filctem Cgil e Uiltec: “Siamo ancora molto preoccupati, la confusione regna sovrana”

"In questi ultimi giorni stiamo assistendo ad una modalità schizofrenica di imporre con il solito piglio supponente, prevaricante e unilaterale il godimento delle ferie a quelle lavoratrici e lavoratori che per esigenze di servizio e/o per una mancatarichiesta aziendale di pianificazione dell'istituto non hanno avuto modo di fruire del giusto riposo.

Le notizie che ci giungono sono assolutamente lontane da quella che dovrebbe essere una gestione conforme alle Leggi, norme contrattuali ed accordi.

Per questo noi ribadiamo con forza e respingiamo queste modalità che sono inaccettabili.

Pensare di impartire con ordini imperativi la fruizione di tutte le ferie eventualmente residue entro il 31 dicembre 2019 e disponendo anche di garantire il servizio è una dicotomia assurda frutto di un malsano governo.

Ai Lavoratori diciamo con tranquillità di non preoccuparsi, tanto le "RSU"sono e saranno al loro fianco nelle battaglie, cosi come hanno fatto per i licenziamenti, i provvedimenti disciplinari ed il premio di punizione.

Siamo certi che nei prossimi giorni usciranno con un loro atto di coraggio intimando all'azienda di fare marcia indietro sulla forzatura delle ferie in quanto esiste un accordo sottoscritto il 23-06- 2011 con la RSU p.t. dove recita chiaramente come ci si deve comportare con le ferie e quindi sconfessa la Direzione aziendale..."sveglia Lavoratori questa è solo una favola."

Ma per fortuna ci sono OO.SS pronte a ricordare all'Azienda che l'accordo del 23-06-2011 è ancora valido e vigente in quanto non è stato né disdettato né superato da unnuovo accordo che per essere qualificato deve garantire un ulteriore miglior favore che vada oltre l'accordo del 2011 già vantaggioso per i lavoratori.

In caso contrario saremo costretti, come per altre criticità non affrontate a rivolgerci con atti formali verso le sedi competenti al controllo.

Poi, siccome al peggio non c'è mai fine, registriamo con sconcerto una disposizione del Datore di lavoro per la sicurezza che prova a scrivere qualcosa (ci viene il dubbio che questa comunicazione fa il paio con la disposizione delle ferie e non solo ) difficile da comprendere anche per i più ferrati e prova a disquisire su una materia delicata come quella relativa alla Sicurezza e Salute che ha come unico obiettivo di mandare in confusione i lettori e cosa ancora più grave, SCARICARE LA RESPONSABILITA' SUI LAVORATORI di eventuali discutibili disposizioni che altre funzioni aziendali stanno imponendo a colpi di clava...come direbbe qualcuno in questi casi... si salvi chi può!

Siamo davvero al paradosso e alla confusione totale, con l'amara realtà che la maldestra gestione farà ricadere, purtroppo, sulle spalle dei lavoratori tutto il peso della schizofrenica e malsana gestione.

Pertanto, rinnoviamo l'ennesimo appello rivolgendoci alla parte sana della Società ovvero alle Lavoratrici edai Lavoratori, esortandoli, come abbiamo fatto nelle assemblee svolte qualche giorno fa, ad avere uno scatto di orgoglio, provare a riacquistare il coraggio che serve per unire le forze con l'obiettivo comune di riportare la Sorical ad essere soggetto di garanzia e di futuro per tutti i lavoratori e per il servizio". Lo affermano le segreterie regionali di Filctem Cgil e Uiltec.