Millantavano appartenenza alla 'Ndrangheta per estorcere soldi a imprenditore: quattro arresti in Piemonte

manettecarabinieri 500Millantavano appartenenza alla 'Ndrangheta per estorcere denaro ad un albergatore. I Carabinieri del Comando provinciale di Torino hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Torino su richiesta della locale Procura, a carico di 4 indagati, ritenuti responsabili di concorso tra loro e una quinta persona - gia' arrestata in flagranza nel settembre 2009 del reato di estorsione nei confronti di un albergatore torinese. Tra gli arrestati, tutti tra i 50 e i 59 anni, un ex socio dell'albergatore, che pretendeva 50mila euro per un credito in realta' mai maturato. In piu' occasioni i complici, millantando di appartenere alla 'Ndrangheta, hanno minacciato l'albergatore. Le manette sono scattate in occasione dell'ultima estorsione, in flagranza di reato, con contestuale recupero di 500 euro, estorti quale acconto dell?intera somma pretesa.