Agorà
 

A Vibo un workshop per formare gli olivicoltori calabresi

Formare e sostenere il comparto dell'olivicoltura calabrese e le imprese in un percorso di crescita e innovazione. E' l'obiettivo del workshop promosso dalla O.P. Associazione Olivicola Cosentina Soc. Coop. a r.l., dal titolo "Produciamo Olio, Coltiviamo Qualità: mercato-formazione-sostegno alle imprese-innovazione per l'olivicoltura calabrese" che si terrà giovedì 12 settembre 2019 alle ore 16:00 presso l'Hotel 501 di Vibo Valentia.

Un momento di confronto su temi – si legge in un comunicato stampa dell'Associazione Olivicola Cosentina - che coinvolgono uno dei settori trainanti dell'agricoltura calabrese, il comparto olivicolo, indirizzando gli olivicoltori verso le tematiche della modernizzazione dell'impresa, delle sfide dettate dai mercati per la commercializzazione dell'olio extra vergine di oliva; testimoniando le esperienze di chi, in questo comparto, profonde il suo impegno verso le filiere di qualità assicurando un percorso di tracciabilità del prodotto che consente da un lato, alle imprese di essere competitive in un mercato fortemente concorrenziale, dall'altro offrendo quelle informazioni che consentano alle aziende di intraprendere un percorso gestionale e operativo che permetta loro di ridurre i costi di produzione, di ottenere forme e metodi di accesso al credito agrario, delineando le modalità e le opportunità che al comparto agroalimentare sono offerte dai prodotti a Marchio UE (con particolare attenzione ai percorsi del Biologico e della IGP Olio di Calabria).

L'esigenza che si vuole porre in rilievo è la strutturazione del settore nella gestione di una moderna azienda agricola, offrendo il supporto informativo e operativo sulle modalità di attuazione del corpo di norme cui oggi è chiamato a rispondere il produttore olivicolo. Assicurare una corretta informazione agli operatori è, nelle prerogative degli organizzatori, il primo e più importante passo per lo sviluppo di filiere e di compagini aggregative che, insieme, possono ottenere risultati economici importanti.

L'incontro - è scritto ancora nel comunicato stampa - è volto a rimarcare anche il coinvolgimento, nel processo di conoscenza del prodotto e della qualità, delle nuove generazioni e del ruolo che esse, con il loro bagaglio formativo, possono svolgere quali ambasciatrici di un territorio e di un prodotto principe della dieta mediterranea quale l'Olio extra vergine di oliva calabrese di qualità.

Per realizzare ciò gli operatori hanno la necessità di essere informati, per strutturare aziende consapevoli, attraverso l'indirizzo delle opportunità che il supporto organizzativo offre dal punto di vista della formazione aziendale, dell'accesso al credito, delle innovazioni di prodotto e delle tecniche colturali attraverso la tutela della biodiversità.

Pertanto le opportunità che verranno messe in evidenza nel corso del workshop, calibrate attraverso gli interventi dei relatori, hanno lo scopo di diminuire il gap informativo degli operatori del settore.